Home Info Generali Chi è il Triops

Chi è il Triops

E' un crostaceo parente stretto dei granchi e dei gamberetti, dotato di un grande scudo dorsale, puo' raggiungere una lunghezza che varia dai 4 ai 5 cm di lunghezza.

Sono riusciti a sopravvivere fino ai nostri giorni (un po' come è accaduto per la Latimeria o il Limulo o ferro di cavallo), perchè la loro struttura ed il loro ciclo vitale è rimasto immutato da 200 milioni di anni, certo il loro aspetto è cambiato.

Tanto per farsi una idea del perchè i Triops sono riusciti a rimanere tali, basti pensare che le loro uova riescono a resistere alle temperature piu' basse ed a quelle piu' alte; per fare un esempio: se ponete delle uova in un freezer per alcuni mesi oppure (nel limite delle condizioni che si verificano in natura) li tenete ad una temperatura che puo' arrivare fino ai 60 gradi (temperatura che "potrebbe" riscaldare il terriccio), voi penserete ... saranno distrutte ! No ... basta che vi siano le condizioni ambientali ottimali ed ecco che la vita prende il sopravvento.

Raffigurazione del tempo

Da studi effettuati i Triops sono sulla terra da circa 200 milioni di anni ossia dall' Era Mesozoica o Secondiaria, questa era l'Era dei rettili e dei dinosauri.

Essendo sopravvissuti sino ad oggi sono definiti: Fossili viventi.

Pensate ... un essere che è rimasto quasi immutato per tutto questo tempo ... non è affascinante !

Se pensiamo come abbia fatto a sopravvivere a molti altri animali che si sono estinti è veramente incredibile, se pero' ci fermiamo a riflettere attentamente scopriamo che il suo ciclo vitale (brevissimo, dura appena 2 mesi per alcune specie) riesce a nascere, vivere, riprodursi e poi morire e che le sue uova sono in grado di resistere anche per anni alle intemperie della natura, ecco che si comincia a mettere a fuoco tutto.
Sembra quasi che siano delle creature aliene ... mbeh sto' toccando un argomento che richiederebbe un altro sito a parte, sul fatto che tutti noi (secondo l'opinione di alcuni scienziati) siamo "Figli delle stelle" (come citava una famosa canzone di Alan Sorrenti) :-)

Come riportato dalla professoressa Mantovani:

"L'ordine Notostraca appartiene alla classe Branchiopoda, un gruppo primitivo di Crostacei. Questi sono stati recentemente inseriti nel clade Pancrustacea, che comprende gli Hexapoda (e cioè fra gli altri gli Insetti; Halanych, 2004;. Mallat et al, 2004). T. cancriformis è uno dei pochi esempi di "fossile vivente", intendendo con tale espressione un animale che ha mantenuto per un lunghissimo periodo di tempo immutate le caratteristiche morfologiche (stasi morfologica). Così, l'attuale T. cancriformis , non può essere distinto dalla forma del Triassico (Fisher, 1990).
T. cancriformis abita pozze temporanee naturali o di origine antropica come le risaie e mostra una consistente variabilità di strategie riproduttive sessuali, che vanno da bisessualità (sia a sessi separati che in condizione ermafrodita) alla unisessualità (partenogenesi; Mantovani, 2004, 2008).
Mantovani B."

Quanto su scritto dalla prof. Mantovani voleva essere un mio piccolo tributo alla specie che vive nel nostro territorio da cosi' tanto tempo; comunque il sito è dedicato in modo generico al Triops in genere.

Vorrei ringraziare la dottoressa B. Mantovani del Dipartimento di Biologia Evoluzionistica dell' Università di Bologna, la quale mi ha concesso il privilegio di inviarmi alcuni suoi studi genetici condotti con la sue equipe.
Per chi volesse mettersi in contatto con la professoressa puo' farlo su questo sito Mozoo Lab .

Chi è online

 3 visitatori online