Get Adobe Flash player
Home Allevamento Mantenimento ed alimentazione

Mantenimento ed alimentazione

In questa sezione del sito vedremo come alimentare i nostri Triops e quando trasferirli nella vasca di mantenimento.
Come imparato nella sezione "
Brevi nozioni di acquariofilia" ossia quali elementi inquinano l'acqua (composti azotati), dobbiamo stare attentissimi a come nutriremo i nostri giovani Triops, specialmente fino a che non li avremo inseriti nella vasca di allevamento. 

 

 In questa sezione :

 

 

 

 

Modalità di nutrizione prima settimana di vita

 

Nel video di fianco a sinistra, si puo' notare la dimensione e farsi una idea di quanto siano piccoli i Triops appena nati.
I minuscoli T. che si vedono hanno 4 giorni di vita e sono lunghi non piu' di 2/3 millimetri, pertanto il cibo deve essere dato con MOLTA parsimonia.

Per quanto riguarda la quantita' e le modalità del cibo, alla fine della pagina troverete una tabella riepilogativa; quello che è importante adesso, è capire che cibo dare.

Fino a che non avranno raggiunto una dimensione di almeno 5/6 millimetri vi propongo 2 ricette "tradizionali" che si possono reperire anche sul web, inoltre ne ho inserito anche una mia personale opzionale da usare solo per le prime 48 ore.

  

Di seguito le due ricette classiche da dare ai vostri piccoli Triops:

  1. Una miscela al 50% di spirulina in polvere e lievito di birra in polvere.
  2. Mangime in grani piccoli per "Pesci Tropicali".
    Il mangime deve essere specifico per pesci tropicali, il motivo è che i Triops necessitano anche di proteine animali, pertanto un alimento per pesci vegetariani non va' bene. Per rendere i grani fini come polvere, io uso la tecnica dei "2 cucchiaini", ossia prendo 2 cucchiani da caffe (uguali) metto qualche grano nel primo e poi con il secondo schiaccio fino ad ottenere una polvere finissima.


Opzione personale :preparare una soluzione con infusori (vedi preparazione infusori) da usare solo per le prime 48 ore.


In questo altro video alla destra si puo' notare come le dimensioni siano pressochè raddoppiate, siamo circa tra i 6 ed 8 millimetri.
A questa età si puo' passare al metodo 2) in quanto la polvere (a mio modesto parere) è un po' troppo sottile.

E' importante farvi notare una cosa, se guardate attentamente l'acqua (solo dopo 8 giorni), vedrete che ha un colore verdastro. Questo colore è presente perchè l'acqua è ricca di alghe microscopiche dovute al fatto che ci sono 16 ore di luce e sicuramente qualche eccesso alimentare, ecco perchè è raccomandato dare poco cibo. Quando comunque l'acqua diventa un po' troppo sporca, si dovrà procedere a cambi parziali.

Un buon metodo per capire se vi è poco ossigeno nell'acqua è guardare il movimento dei Triops, il loro movimento sarà lento e spento.
Va' ricordato che per tutta la loro vita, i Triops necessitano di 15/16 ore di luce odirna.

 

 

Ogni 2/3 giorni io cambio il 20% (ricordate ... sempre questa percentuale) di acqua, usando la stessa identica acqua di cova e lasciandola preventivamente riscaldare per portarla alla stessa temperatura. Lo shock termico è la causa di morte piu' comune.

Noterete con vostro grande stupore la velocità con cui crescono queste bellissime bestiole. 


 

 

 

 

 

Qui di fianco abbiamo gli stessi Triops a 2 settimane. Le riprese sono un po' sfocate ... scusatemi, essendo fortemente ingrandite non è possibile valutare la dimensione. I Triops che vedete sono lunghi circa 15 millimetri. Potete notare la pelle (lasciata di proposito dal sottoscritto).

In questo allevamento ho usato sabbia finissima, l'aspetto dell'acquario è bello, pero' la sabbia cosi' fine è un problema per chi volesse estrarre le uova con il metodo mezionato.

 

Tabella per la nutrizione subito dopo la schiusa
Età Triops Descrizione
Nascita

Per 24h non dare assolutamente cibo il detritus provvederà a fornire gli alimenti necessari

Primo giorno (> 24h)

piccolissima quantità di cibo in grani (finemente schiacciato) o miscuglio 1). In alternativa infusori Opzione personale

Secondo giorno (> 48h)

Non dare mangiare in grani
Eventualmente usare solo Infusori
Terzo giorno (> 72h) Piccolissima quantita solo cibo in grani (finemente schiacciato) o miscuglio 1)
Quarto giorno Come terzo giorno, aumentando la dose.
Successivi Aumentare gradualmente le dosi
Dopo la prima settimana E' possibile dare 2 volte al di' da mangiare
E' importante che tutto il cibo venga consumanto tutto, esportare eventuali eccessi.
Dare il cibo possibilmente alla stessa ora

 

 

 

Passaggio in vasca di allevamento e mantenimento

Dopo che i nostri Triops hanno raggiunto la dimensione di 8/10 millimetri (circa 10 giorni) è possibile trasferirli nella vasca che abbiamo destinato loro. E' possibili anche trasferirli in un acquario già avviato insieme a dei pesci; l'importante è che questi pesci siano abbastanza piccoli per far si che i nostri Triops non diventino un lauto pranzetto.


E' sott' inteso che trasferire i Triops in un acquario dove vi sono già dei pesci fa si che è impossibile dopo recuperare le uova (a meno che non vogliate dismettere un acquario già avviato con dei pesci dentro !!!).

Come procedere:

  1. Munitevi di un piccolo barattolo/contenitore di plastica "pulito" (che non vi siano tracce di detersivo) che riesca a contenere un volume pari al 20% di acqua della vaschetta di cova.
    Riempitelo con il 20% di acqua che si trova nella vasca di allevamento e assicuratevi che la temperatura raggiunga quella dell'acqua di cova. Controllate la temperatura con un termometro.
    Se avete usato il metodo Advanced, la temperatura sarà identica.
    Ricordatevi, 1 max 2 gradi sono tollerati, sbalzi troppo violenti potrebbero uccedere i Triops.
  2. Quando l'acqua del barattolo ha raggiunto la temperatura corretta, con l' aiuto di una siringa graduata o con quant'altro vi permetta di misurare un volume, estraete il 20% di acqua di cova, facendo attenzione a non maltrattare i piccoli Triops.
  3. Estratta l'acqua dalla vasca di cova (buttatela pure via), con molta delicatezza versate l'acqua della boccetta (preparata al punto 1) nella vaschetta di cova, in modo da rimpiazzare l'acqua di cova estratta.


Ripetete i punti 1, 2 e 3 per due giorni, al terzo giorni, cambiate una ultima volta l'acqua e dopo 1 ora potete mettere i vostri Triops nella vasca di allevamento.
Cosi' facendo faremo si che i Triops si adeguino gradualmente alla nuova acqua.

Vedrete come cominceranno a far piroette e perlustrare ogni angolo della vasca. Un vero piacere guardarli Risatona   

Una volta che i nostri Triops saranno dentro la vasca, andranno alimentati 2 volte al di' (possibilmente alla stessa ora). Le ore di luce che i Triops necessitano sono 15/16 ore giornaliere.

Vi consiglio di annotare tutto in un quaderno/diario in modo che possiate far tesoro della vostra esperienza ed anche per non commettere gli stessi errori.

Di seguito due video dei miei Triops.

 

Problematica del cannibalismo.

   

Questa parte l'ho voluta inserire perchè potrebbe sembrare un atto incomprensibile per la nostra mente, ma in realta' è un fenomeno che sicuramente ha un fondamento preciso e scritto nel DNA di alcune varietà di Triops. Ho voluto specificare alcuni, perchè in alcune specie di Triops come Australiensis e qualche altro Lepidurus è una pratica piu' rara.
Su alcuni siti ho letto che la carenza di cibo puo' causare questo fenomeno, lo reputo in parte veritiero in quanto è risaputo che anche alcune specie di girini nascono onnivore e diventano cannibali in carenza di cibo.

Questo fenomeno lo potete riscontrare facilmente se state allevando T. Longicaudatus. Io durante i mei due anni di esperienza con questa specie, posso garantirvi che se date loro da mangiare regolarmente questo fenomeno si manifesta ugualmente, specialmente se tra di loro vi è qualche esemplare che non è al 100%.

Ho annotato tra i miei appunti che è piu' facile che si manifesti questo fenomeno subito dopo il cambio di pelle di qualche individuo debole o comunque non in perfetta forma, infatti durante e subito dopo la muta, il Triops sembra che sia in uno stato catatonico e sta' molto spesso con il dorso sul fondo e sembra che sia morto. In realta' è vivo e vegeto ma è solo che è come se fosse in tranche. Nel video sopra a destra (verso la fine) vedrete un Triops in fase di trance che ha appena cambiato pelle.

 

 

Chi è online

 17 visitatori online